Archivi categoria: Crescita personale

Un concentrato di concentrazione – Parte 1

In un mondo dove il falso mito del multitasking prende purtroppo sempre più piede, è importante tornare a focalizzarsi sulle singole azioni; una alla volta.

Il multitasking NON esiste. Esiste il riuscire a fare una serie di cose in successione in breve tempo. SEe pensate di essere multitasking perché mentre siete al telefono riuscite a girare il sugo della pasta, mi spiace dirvi che non siete superman o wonder woman 😀

La produttività non sta nel fare più cose possibili alla volta o nel più breve tempo possibile, ma farle bene essendo focalizzati al massimo senza nessuna distrazione. Continua la lettura di Un concentrato di concentrazione – Parte 1

Anche gli inglesi vestono Geox

Da quando sono in Germania la mia attenzione verso l’abbigliamento è sensibilmente diminutia; è diventata una necessità dettata un po’ dalle condizioni climatiche e un po’ dal fatto che come mamma ci ha fatto in giro non si può andare; e direi pure “grazie al cielo”… vedere alcuni personaggi, me compresa,  in versione naturista non deve essere un bello spettacolo.

Anche se i tedeschi, specialmente nell’est della Germania, hanno un rapporto con la nudità particolare…

Ma torniamo all’abbigliamento. Continua la lettura di Anche gli inglesi vestono Geox

E tu la tigna, ce l’hai?

Sì o no? Devi pure pensarci?

Se ti domandi cosa diavolo sia ti consiglio di leggere, ovviamente dopo aver letto il mio post, questo articolo 😀 Continua la lettura di E tu la tigna, ce l’hai?

Uno su mille ce la fa…

ma come è dura la salitaaaaa! Let’s rock!  😀

Dalle mie parti si dice spesso che la strada per il successo è come la scala del pollaio: in salita, unta e piena di… vi lascio immaginare cosa!

La vita non è una passeggiata, specialmente dopo il 18esimo anno di età dove presumibilmente prendi pieno possesso dei tuoi diritti, ma sopratutto DOVERI, di cittadino; quindi perché complicarla ulteriormente con convinzioni errate che condizionano le nostre azioni o il nostro operato?

È difficile… non ce la fai? Pensi che sia troppo complicata una determinata cosa?
Povera stella… Vuoi un biscottino così passa tutto??? Continua la lettura di Uno su mille ce la fa…

Il dono della sintesi…

Che serva per studio o per lavoro, saper riassumere i concetti in pochi punti è una dote essenziale e che va sviluppata il più presto possibile.

I vantaggi, come molti possono intuire, sono molteplici.

Quando abbiamo davanti noi un testo che dobbiamo riportare a terzi per varie ragioni, che sia il capo che ci chiede il resoconto di un documento importante o il professore che ci interroga all’esame, poco importa. L’importante è prepararsi bene in modo da poter ricordare le informazioni più importanti con il minimo sforzo. Continua la lettura di Il dono della sintesi…

Dieta mediatica

La parola dieta viene spesso confusa con il concetto di privazione.

La dieta, dal latino diaeta, a sua volta dal greco δίαιτα, dìaita, «modo di vivere», in particolar modo nei confronti dell’assunzione di cibo, è l’insieme degli alimenti che gli animali e gli esseri umani assumono abitualmente per la loro nutrizione ovvero lo spettro alimentare. (Wikipedia)

Bene, questa è la definizione per la dieta alimentare.

Ma la dieta mediatica? La prima volta che ne ho sentito parlare è stato leggendo un articolo sul mio blog preferito: Efficacemente.

Non è altro che il modo di vivere il web, come usiamo internet e i vari mezzi di informazione/comunicazione nella nostra vita quotidiana.

Come li usate? Cosa leggete? A quali siti accedete? Sullo smartphone quali applicazioni sono presenti e quali sono le più usate regolarmente?

Pensateci bene!

Quante volte al giorno prendete in mano il cellulare? Quante volte aprite Facebook, Instagram, Twitter e WhatsApp?

Rispondo io per voi: TROPPE!

Scommetto che molti di voi hanno più contatti fisici con lo smartphone rispetto a quelli che avete con le persone… Continua la lettura di Dieta mediatica

Soli o male accompagnati?

Perché la solitudine nella nostra società è vista come una condanna, una cosa da “guarire” o addirittura da evitare?

Anche nell’età adulta molte persone rincorrono altre persone nella speranza di un po’ di compagnia, per non stare da soli.

Però cacchio, Elena, stare da soli è noioso… stare in compagnia è bello! Circondarsi di persone è bello.

Certo, stare in compagnia è bello; a patto che non lo si faccia solo con l’intento di non rimanere soli e passare il tempo… a mio giudizio. Continua la lettura di Soli o male accompagnati?

Live, work, create. Enjoy!

No, enjoy non come Vacchi, diventato famoso per mettere questa parola in ogni dove come il prezzemolo e per aver fatto video dove balla a bordo piscina della sua casa di lusso con una signorina molto pacata; con delle movenze che nemmeno io con l’ernia al disco potevo fare di peggio! Quindi non confondetevi! E poi nel titolo c’è anche il verbo  “work”, dubito che lui sappia cosa vuol dire…

Per chi, disgraziatamente, non conoscesse il personaggio, ecco qui un video… bello vero? :/

Su YouTube ci sono molti altri suoi video, ma li lasciamo ai più coraggiosi…

Ma torniamo a noi… Continua la lettura di Live, work, create. Enjoy!

Il tempo è denaro!

Mmmh… no dai lo faccio dopo. Ancora 10 minuti a guardare video su Facebook. E poi voglio vedere cosa risponde Tizio al commento di Caio. 
Oh guarda! Sempronio ha pubblicato le foto di sabato sera… Mamma mia che brutta la sua fidanzata! 
Nooooo, non ci credo!!! Angela ha cambiato lo situazione sentimentale! Io ormai la davo per zitella…

E fu così che un pomeriggio si perse fra un aggiornamento e l’altro! Continua la lettura di Il tempo è denaro!